top of page
  • Immagine del redattoreSyd

6 influencer che rivoluzionano il movimento della moda inclusiva

E perché dovresti seguirli su Instagram


April Lockhart Fashion and Clean Beauty Influencer Inclusive Fashion Movement Instagram Influencers Ethical Fashion
April Lockhart - Nashville Influencer di moda e bellezza pulita per disabili

Come stilista etico, la mia missione principale del marchio è fortemente radicata nella sostenibilità ambientale e nei diritti dei lavoratori dell'industria della moda.


Tuttavia, la terribile necessità di una riforma della moda è molto più profonda e ampia delle sole due questioni. Affrontare questi problemi collettivamente è un compito scoraggiante. Poiché sono una donna bianca eteronormativa, cis di genere e capace di corpo, la mia comprensione e quindi la mia capacità intrinseca di apportare cambiamenti si estende solo finora. Questo, e naturalmente, sono solo una persona. Fortunatamente, nell'anno 2023, Internet è maturo con una comunità audace e diversificata di persone che si appoggiano alle loro passioni, punti di forza e differenze in modo molto pubblico, il tutto nel tentativo di trasformare la "norma" come la conosciamo. Le generose sbirciate che questi responsabili del cambiamento danno nelle loro vite e aree di competenza continuano a plasmare la mia capacità di capire come posso servire al meglio il bene più grande, e non è difficile capire perché.



April Lockhart

Influencer di moda e bellezza pulita per disabili - Nashville




L'influencer di stile e bellezza pulita April Lockhart è una forza della natura poliedrica. April è un'autoproclamata "ragazza di moda disabile" che sta riscrivendo la vecchia e stanca narrativa degli standard di bellezza sociali. La sua personalità affascinante, la sua esperienza negli affari e l'elevato senso della moda sarebbero sufficienti da soli per attirare l'attenzione, ma è il modo in cui abbraccia la sua differenza di arto che la eleva allo status di rivoluzionista della moda. Solo nel 2022, April è stato presentato in Who What Wear, The Cut, Fast Company, ha scritto un pezzo in Byrdie e ha recitato in uno spot televisivo per The Real Real, solo per citarne alcuni. April non solo sta normalizzando la presenza di ragazze disabili nel settore, ma sta prendendo a calci in culo e prendendo nomi.







Simi Muhumuza

Influencer della moda e sostenitore della salute mentale -

New York City


Simi Muhumuza è un influencer di stile da seguire che ci insegna che una sana connessione con se stessi e il corpo è la prima priorità quando si entra nei nostri stili personali unici.


Il suo marchio, sebbene incentrato sulla moda, è enorme sulla salute mentale, specialmente in termini di destigmatizzazione all'interno della comunità nera. Le donne nere, in particolare, sono al centro del suo lavoro. Il libro di Simi, "For When You Decide To Be Honest" incarna questo principio nelle sue interpretazioni poetiche delle sue esperienze esistenti come donna nera negli Stati Uniti. Il contenuto di Simi è una straordinaria curatela di espressione di sé vulnerabile e mode audaci. Ci insegna a gettare quelle "regole" di stile stanco di cui i corpi possono indossare ciò che è fuori dalla finestra e a ricordarci di vestirci per noi stessi e per nessun altro. Il suo lavoro è il promemoria sempre necessario per amare prima te stesso.





Chloè Hayden

Attivista e attrice per i diritti dei disabili - Australia




Probabilmente meglio conosciuta per la sua performance pluripremiata e storica come Quinni in Heartbreak High di Netflix ANZ, dove ha rotto le barriere diventando la prima attrice autistica mainstream dell'Australia, Chloè Hayden è una creativa poliedrica, autrice di best seller, attivista per l'autismo e per non parlare di un'icona della moda a sé stante. Non sorprende che sia una sensazione sui social media e usa sia la sua piattaforma online che i tour globali per educare (e difendere) cosa significa essere nello spettro autistico in una società progettata per i neurotipici. Il primo libro di Chloè "Different, Not Less: a neurodivergent's guide to embracing your true self and finding your ever happily ever" continua a ispirare innumerevoli altri che vivono con la neurodivergenza a dare un grande "vaffanculo" al sistema che cerca, senza successo, di tenerli bassi.









Alicia Searcy

Ambasciatore di moda per disabili - Nashville



Alicia Searcy, direttrice dell'organizzazione no-profit Fashion is for Every Body (@fashionis4everybody), è una pietra angolare non solo per l'industria della moda di Nashville, ma per il movimento della moda inclusiva nel suo complesso. Alicia è una pioniera della moda inclusiva. Nata con la paralisi cerebrale, Alicia ha sperimentato il licenziamento casuale da persone abili che troppe persone disabili affrontano quotidianamente. Usando la moda punk come arma, Alicia ha trasformato il suo personaggio in uno che trasuda fiducia e comanda rispetto. Ha imparato a difendersi e, a sua volta, ha iniziato a difendere gli altri. Il suo blog, Spashionista (abbreviatoia di Spastic Fashionista) è stato uno dei primi blog di moda disabili mai pubblicati, ed è un confronto innegabilmente necessario sull'urgente necessità di una rappresentanza disabile all'interno dell'industria della moda. Il lavoro di advocacy di Alicia fa scalpore nella comunità di Music City, andando oltre la normalizzazione per celebrare i modelli non tradizionali attraverso la moda inclusiva. Alicia e la sua organizzazione sono meglio conosciute per la loro sfilata annuale inclusiva, tuttavia il loro lavoro si espande ben oltre. Attraverso partnership di designer e boutique, così come l'educazione sull'abbigliamento adattivo e la vera inclusività nel design, Alicia sta rompendo le barriere per creare un domani più audace e inclusivo.




Sara Shams

Modello di avvocato e amputato della disabilità -

Brisbane, Australia




Sara Shams, conosciuta online attraverso il suo personaggio del marchio intelligente ed eccentrico "No Legs no Worries", è una rapida e emergente sostenitrice della disabilità, oratrice e modella attualmente fiorente a Brisbane, in Australia. Come amputata bilaterale al ginocchio, Sara è divertente e onesta nella sua ricerca di educare le sue comunità online e della vita reale su ciò che serve per essere veramente e autentici inclusivi all'interno dell'industria della moda e oltre. Si affretta a sottolineare le differenze tra la maggior parte delle campagne pubblicitarie performative a cui siamo esposti oggi, rispetto a ciò che in realtà ci vuole perché un marchio sia genuino nella sua missione di tenere spazio per persone di vari ceti sociali. Attraverso il suo approccio intersezionale completo, Sara usa la sua piattaforma in costante crescita per trasformare questo mondo in uno in cui ogni persona può imparare a celebrare le proprie differenze (ed essere celebrata per le proprie differenze), proprio come ha fatto lei.

















Madeline Stuart

Prima supermodella al mondo con sindrome di Down - Australia




Il modello, il mito, la leggenda. Se non hai mai sentito parlare della sensazione mondiale Madeline Stuart, allora sei qui per una sorpresa. Madeline è stata notoriamente considerata la "prima super modella al mondo con sindrome di down", un titolo che non è un eufemismo. I risultati che Madeline ha raccolto durante la sua carriera sono a dir poco impressionanti. Ha pavoneggiato le passerelle nelle settimane della moda in tutto il mondo, ha avuto servizi su Vogue, Cosmopolitan e People Magazine e ha fissato un documentario omonimo "Maddy The Model". Il suo curriculum va ben oltre questo ovviamente, ma immagino che tu non abbia tutto il giorno. Madeline è una forza assoluta della natura nel mondo della moda, e il cambiamento monumentale che ha ispirato nella sua breve carriera è solo l'inizio.


Comments


bottom of page